“Le Avventure Di Pinocchio”

Edizione a Tiratura limitata di 333 copie numerate

Realizzazione: Legatoria Fusari – Illustrazioni: Silvia Bellani
Editore: Cierre Grafica – Anno: 2018

La presente edizione di Pinocchio si pregia di essere entrata a far parte della Biblioteca Collodiana della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, che in data 15 gennaio 2019 l’ha accolta col seguente articolo:

Biblioteca Collodiana “più ricca”. Le Avventure di Pinocchio, curata dalla Legatoria Fusari e illustrata dalla pittrice Silvia Bellani.

15 gennaio 2019 – La Biblioteca Collodiana si arricchisce di una nuova, prestigiosa edizione di Le Avventure di Pinocchio, curata dalla Legatoria Fusari di Bovolone (VR) e illustrata dalla pittrice Silvia Bellani. Un’edizione a tiratura limitata, di sole 333 copie numerate, per la quale la Fondazione Nazionale Carlo Collodi ha concesso il proprio patrocinio.

Un semplice fiore del vestituccio di Pinocchio nel cofanetto e una virgoletta color legno nella copertina, invitano ad aprire il libro e a rivivere il piacere della lettura del capolavoro collodiano.

Il mastro legatore Andrea Fusari, utilizzando antichi torchi, legatrici e presse d’epoca, e la pittrice Silvia Bellani hanno dedicato grande cura a materiali e colori: come si legge nella loro introduzione,  “la pelle lavorata a trama legno ricorda l’essenza dalla quale nasce il burattino ed il colore rimanda allo studio cromatico svolto nelle illustrazioni, che segue una rappresentazione psicologica anziché realistica.” Il risultato è “una serie di illustrazioni emozionali, nella quale il colore è assoluto protagonista“. Ad esempio, le due anime di Pinocchio, quella da bravo burattino e quella da monello, s’incontrano e scontrano nelle illustrazioni, che dipingono il suo abito ora cobalto, più posato, ora giallo-arancio, più vivace ed energico del primo.

“Un’edizione nata dall’amore per il libro di qualità e per Pinocchio, che ci ricorda – come dice lo stesso Fusari nella sua prefazione – che il “semplice e magico pezzo di legno, partito da un paesino della Toscana” corra “a tutt’oggi in tutti i Paesi del mondo.”

[Adele Tasselli, dal sito della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Biblioteca Collodiana, sezione Arte e Cultura]

Il 25 maggio 2019 in occasione della cerimonia per il 32°compleanno di Pinocchio a Pescia (PT), l’opera è valsa alla Legatoria Fusari il prestigioso riconoscimento “Amico di Pinocchio 2019” della  Fondazione Nazionale Carlo Collodi , “per la maestria e la cura avuta nel realizzare una delle più belle edizioni contemporanee de Le Avventure di Pinocchio, utilizzando antichi torchi, legatrici e presse d’epoca e arricchita dalle illustrazioni della pittrice Silvia Bellani (…) che decorano il volume (…) contribuendo così alla realizzazione di un’opera di rara bellezza e pregio”.

Il volume

Rilegatura artistica interamente realizzata, cucita e rilegata a mano dal mastro legatore Andrea Fusari, con trama ad effetto legno intarsiata al piatto anteriore con naso di Pinocchio e stampa impressa a caldo del titolo 

Interni

In carta “Tintoretto” neve da 140 g Cartiere Fedrigoni

Illustrazioni

192 illustrazioni di dimensioni varie su 87  tavole originali della pittrice Silvia Bellani. Acquerello e  tecnica mista su carta Fabriano f5 50% cotone

Cofanetto

Interamente realizzato a mano dalla Legatoria Fusari e decorato e numerato singolarmente dalla pittrice Silvia Bellani.

Il volume è stato presentato ufficialmente il 9 febbraio 2019 all’evento “Pinocchio a Bovolone”, in concomitanza della prima esposizione della Collezione Fusari di volumi di Pinocchio

 

PINOCCHIO – CATALOGO

 della COLLEZIONE FUSARI 2018

Anch’esso realizzato e rilegato a mano nella nostra Legatoria, in tiratura limitata di 500 copie. Attraverso le opere catalogate, tra le più rappresentative della collezione privata di Andrea Fusari, tutte corredate da foto, consente di ripercorrere anche visivamente i tratti salienti della fortunata storia del celeberrimo volume di Carlo Collodi attraverso i suoi più famosi illustratori. Ad accomunarle il criterio dell’italianità, scelto da Fusari come linea guida della sua collezione.

 

 

 

 

 

Tra le eccezionalità della collezione, tutte catalogate e documentate fotograficamente, anche la terza edizione del 1887 edita da Paggi, tanto irreperibile da aver fatto dubitare nel tempo più di qualche studioso persino della sua esistenza e per questo meglio nota come “edizione fantasma”,  nonché l’edizione artistica a tiratura limitata in sole 333 copie del 2018 Fusari-Bellani premiata dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi come “una delle più belle edizioni contemporanee (…) di rara bellezza e pregio”.